Music Therapy: a note of Hope

[Intro: Torna Alfons Rodriguez, una colonna di S4C, con una bellissima storia locale. Siamo a Barcellona, nel reparto pediatrico di un noto ospedale. Un gruppo di musicisti e terapeuti ha raccolto, attraverso un musicista noto come El Pescao, una somma che consente di praticare musicoterapia per i bambini lì ricoverati. Bravi tutti. AA]

(text: Covadonga González | photos: Alfons Rodríguez)

There almost constant sounds inside the Hospital. Nurses get in and out, forced by the unstoppable rhythm of the Children’s floor. Only when the trolley used for the Music Therapy goes closer trough the corridor, children and their parents wait impatiently for their turn to make guitar become, just for a few minutes, the only thing inside their rooms. When the illness knocked on that children’s door, world suddenly became a darker place. Now, they admit music changed their lifes.

Music Therapy is  defined as the use of music with healing and therapeutic ends. Its main aim consist on increasing children’s life quality by fostering their skills and make them take important part on the rehabilitation and treatment. The two components on each therapy team are a therapist and a musician.

It’s been proved that emotional health is one of the most important aspects on the treatment of any medical pathology. That’s the reason why music is used with sick people, especially with children, more receptive and much more capable to interact with the musician and with the instruments.

Five thousand euro to draw a smile on ill children’s faces, five thousand to transmit feelings, five thousand to get ill children staying at Hospital have a better life by  showing their hopes and fears through music. This is the amount of  euro that the spanish musician, David Otero, also known as “El Pescao”, raised in benefit of the Music Therapy program for Barcelona’s Hospital “Sant Joan de Déu”. This little big donation, will help therapist and musicians from the “Ressò” association, continue with this task, that has changed so many people’s life.

This report covers many different situations and circumstances on witch this melodic therapy takes place. From  hospitals to a private homes or a school. The main characters: doctors, therapists, ill people and their families, give us their opinions and open a door to hope and new illusions.

[iframe http://www.s4c.it/slides/musictherapy 100% 800px]

(click here to enlarge full screen)

M U S I C THERAPY. A note of hope

(testo: Covadonga González | foto: Alfons Rodríguez)

Ci sono molti suoni all’interno dell’Ospedale. Gli infermieri entrano ed escono in continuazione, costretti dal ritmo inarrestabile del piano di Pediatria.
Solo quando il carrello usato per la musicoterapia si fa strada lungo il  corridoio, i bambini ei loro genitori aspettano con impazienza il loro turno per fare diventare la chitarra, solo per pochi minuti, l’unica cosa dentro le loro stanze.
Quando la malattia ha bussato alla porta di quella dei bambini, il mondo è diventato improvvisamente un luogo più scuro. Ora, riconosco che la musica ha cambiato la loro vita.

“Musicoterapia” è definita come l’uso della musica a scopi terapeutici. Il suo obiettivo principale consiste nel miglioramento della qualità della vita dei bambini valorizzando le loro capacità e rendendoli parte del processo di riabilitazione.

Le due componenti di ogni squadra di musicoterapia sono un terapista e un musicista.

E ‘stato dimostrato che la salute emotiva è uno degli aspetti più importanti per il trattamento di qualsiasi patologia medica. E’ il motivo per cui la musica viene usata con persone malate, soprattutto con i bambini, più ricettivi e molto più capaci di interagire con il musicista e con gli strumenti.

Cinquemila euro per disegnare un sorriso sui volti dei bambini malati,  cinquemila per trasmettere sensazioni, cinquemila per portare i bambini malati che soggiornano presso l’Ospedale ad avere una vita migliore, mostrando le loro speranze e paure attraverso la musica. Questa è la quantità di euro che il musicista spagnolo, David Otero, conosciuto anche come “El Pescao”, ha raccolto in favore del programma di Musicoterapia per l’ospedale di Barcellona “Sant Joan de Déu”.

Questa piccola grande donazione consentirà ai terapeuti e musicisti dell’associazione “Ressò” di continuare con questa attività, che sta cambiando la vita di tanti bambini.

Questo reportage (anche se qui viene msotrata solo una sintesi) riguarda molte situazioni tipiche di questa terapia. Dagli ospedali a un case private o in una scuola. I personaggi principali: medici, terapisti, i malati e le loro famiglie,  danno le loro opinioni ed aprono una porta alla speranza.




There are no comments

Add yours

3 × three =