foto-7

Il reportage multimediale: un nuovo workshop S4C

foto-7

Lo scopo del workshop – tenuto da Andrea Ranalli – è quello di fornire una conoscenza di base di quello che c’è dietro alla produzione di un documentario o di un’inchiesta giornalistica che risponda alle necessità del web.

Durante le lezioni verranno affrontati i passi che portano alla realizzazione di un prodotto finito e pronto alla pubblicazione online.

Nel corso del workshop, dopo una prima parte teorica, i partecipanti saranno chiamati a realizzare un webdoc secondo quanto appreso.

Il corso si svolgerà durante i seguenti weekend del mese di novembre:

 

Sabato 15 novembre

Perché girare un documentario.

Cosa spinge a girare un documentario o un’inchiesta? Il punto di partenza deve essere sempre quello di voler raccontare una storia che, per quanto piccola, riteniamo possa essere interessante. Analisi di alcuni esempi pratici.

 

Struttura

1. Elementi di un documentario

2. Tempo, struttura e sviluppo della storia

3. Autorialità. Sviluppare le proprie idee

4. Grammatica visiva

5. Peculiarità del documentario per il web

 

Pre-produzione:

6. Ricerche iniziali

7. Dalla ricerca alla scelta della scena da riprendere

8. Lavorare in troupe o lavorare da soli

9. Approccio video di un fotogiornalista

 

Produzione:

  1. Scelta dell’attrezzatura di ripresa
  2. I diversi formati di ripresa
  1. Illuminazione
  2. Suono
  3. Evitare i problemi

 

Domenica 16 novembre

Produzione:

– L’intervista

– Dirigere le persone

–  Dirigere la troupe

– Autorialità del regista

– Evoluzione del racconto

– Etica e deontologia giornalistica

– Progetto: Production Checklist

 

Presentazione dei progetti dei partecipanti al workshop

Discussione sui reportage che verranno realizzati. A tale proposito, è importante arrivare al workshop già con un’idea da implementare, meglio se di facile realizzazione e da girare a Roma per evitare problemi logistici.

 

Sabato 22 e Domenica 23 novembre

Riprese

I partecipanti al workshop procederanno sul campo per realizzare i propri documentari mentre il docente rimarrà disponibile presso la sede di Shoot4Change per ogni tipo di aiuto.

 

Sabato 29 novembre

Montaggio e post-produzione

Montaggio dei reportage presso la sede di Shoot4Change.

 

Domenica 30 novembre

Proiezione

Proiezione dei documentari realizzati nel corso del workshop

 

Materiali:

Per partecipare al workshop ogni iscritto deve avere:

 

1) Telecamera o fotocamera in grado di registrare video

2) Microfono esterno

3) Computer portatile con Adobe Premiere Pro (CS6 o più recente) o Final Cut Pro X

 

Attrezzatura opzionale:

1) Registratore audio esterno

2) Microfono lavalier

3) Cavalletto o monopiede con testa video

 

Costi

Il costo del workshop è di Euro 250.

Data la natura non profit di Shoot4Change, il ricavato delle quote di partecipazione – al netto dei costi – sarà impiegato per sostenere le attività didattiche di S4C rivolte alla formazione di studenti con disagi sociali ed economici (rifugiati, richiedenti asilo, etc.)

E’ prevista una borsa di studio gratuita per la partecipazione di persone con gravi problemi economici e appartenenti alle categorie sopra menzionate.

Inoltre Shoot4Change mette a disposizione una borsa di studio con copertura al 100% del costo del workshop per giovani fotografi (minori di 30 anni). Per richiedere la borsa di studio è necessario presentare il proprio portfolio fotografico o video entro il 31 Ottobre 2014, inviando un link di riferimento alla mail a.ranalli@shoot4change.net

 

PER ISCRIVERSI COMPILARE IL FORM ONLINE (CLICCARE QUI)

——

Biografia del docente

 

Andrea Ranalli lavora dagli anni 90 nel settore della comunicazione.

Negli anni si specializza nella fotografia di scena e sportiva e segue per alcune fra le piùimportanti testate nazionali (Corriere della Sera, Il Messaggero, Il Giornale…) eventi come la Lega A di Basket, il mondiale SBK e MotoGP.

Dalla fotografia sceglie di allargare il suo linguaggio all’uso del video, lavora come producer per per diversi canali televisivi della piattaforma Sky. Nel 2008 diventa direttore di produzione del canale MotoTV.

Per MotoTV produce numerosi format, ma rimane particolarmente legato alle 19 ore di diretta dei test Superbike a Vallelunga, che riscuotono un importante successo in termini di ascolti Auditel.

Suo anche il programma “da 0 a 300”primo esempio di reality legato al mondo dei motori in Italia, in collaborazione con Ducati Corse e con la partecipazione del Campione del Mondo della Classe 500 Marco Lucchinelli.

Nel 2006 produce anche un suo progetto personale, un documentario sulle persone che vivono nel quartiere napoletano di Scampia. Il documentario dal titolo “L’Altra Scampia”èfra i finalisti del Premio Ilaria Alpi del 2006.

Nel 2007 fonda la casa di produzione Mosquitos, con la quale produce programmi e spot pubblicitari per Sky Italia, Babelgum.com, Universal Italia, Warner Brothers, GoNow Europe, Mahindra, BMW e Ducati.

Parallelamente all’attivitàdi videomaker continua quella di fotoreporter per l’agenzia Statunitense Zuma Press.

Dal 2011 collabora attivamente con Shoot4Change, partecipando nel 2014 al progetto Shoot4Coffee.

 

 




There are no comments

Add yours

2 × three =