02 SemTerra di Giulio Di Meo

SEM TERRA – 30 anni di storia, 30 anni di volti

SEM TERRA – 30 anni di storia, 30 anni di volti, è un libro fotografico, una raccolta di ritratti per celebrare i trent’anni del Movimento dos Trabalhadores Rurais Sem Terra (MST).

Il Mst nasce in Brasile nel 1984, è un movimento di agricoltori e braccianti che lotta per la terra, contro i grandi proprietari terrieri e lo strapotere dell’agronegócio. Oggi è diventato il movimento sociale più grande dell’America Latina, riunendo più di 2 milioni di persone.

A febbraio di quest’anno si è svolto il 6° Congresso Nazionale del MST, che ha visto la partecipazione di 15 mila delegati provenienti da tutto il Brasile. Durante questa occasione sono stati scattati i ritratti, raccolti poi in questo libro. Trent’anni di storia raccontati attraverso una carrellata di volti del popolo sem terra.

Attraverso le fotografie del nostro amico Giulio Di Meo è possibile conoscere le persone che formano il MST. Chi sono, i loro volti e i loro nomi. Le loro espressioni di lotta e di allegria. La loro esperienza e la loro speranza, come afferma João Pedro Stedile, uno dei leader del Movimento.

02 SemTerra di Giulio Di Meo


Progetto: LA SCUOLA

 

Fatta la rivoluzione nelle scuole, il popolo la farà nelle strade.

Feita a revolução nas escolas, o povo a fará nas ruas.

Florestan Fernandez

 

Questo libro fotografico è nato non solo per celebrare i trent’anni di storia del Movimento, ma anche e soprattutto per raccogliere i fondi necessari per la ristrutturazione della Scuola Nazionale Florestan Fernandes (ENFF). La ENFF è la scuola più importante del Movimento, ideata con l’obiettivo di formare politicamente la classe lavoratrice, in particolare delle organizzazioni legate alla Via Campesina nazionale e internazionale. Situata in Guararema, a 70 km da San Paolo, è stata costruita tra il 2000 e il 2005 grazie al lavoro volontario di militanti e amici del MST. Nei dieci anni di vita della Scuola, più di 25 mila persone hanno partecipato a corsi, seminari e conferenze.

Convinti che l’educazione sia l’unico strumento in grado di emancipare i lavoratori, convinti che la fotografia non è solo un mezzo per informare le persone rispetto ai conflitti sociali, ma anche uno strumento verso azioni concrete, tutti i proventi di questo libro andranno a sostenere la Scuola e le sue attività.

 

Gli Autori del libro sono  Giulio Di Meo  (foto), João Pedro Stedile (Prefazione)

Testi di: Raul Amorim, Jonas Borges, Roseli Salete Caldart, Rodolfo Canciani, Chiara De Poli, Rosana Fernandes, Geraldo Gasparim, Marco Gulisano, Erivan Hilario, Edgar Kolling, Antonio Lupo, Kelli Mafort, Ruggero Manzotti, Gilmar Mauro, Federico Mei, João Paulo Rodrigues, Neuri Rosseto, Zaira Sabry, Silvia Stilli, Maria Cristina Vargas

 

Anche questa volta Giulio Di Meo si affida al crowdfunding convinto che sia  una preziosissima risorsa per realizzare progetti in modo indipendente, partecipato e senza dover scendere a compromessi. È l’unico modo per liberarsi di tutti gli impedimenti e gli ostacoli che si possono incontrare: dalle catene imposte dalle grandi realtà editoriali ai costi della grande distribuzione, dai fidi ai prestiti bancari.

Sosteniamolo cliccando qui!

 




There are no comments

Add yours

2 − 2 =