BIP Feb 2012 AV 19 copia

Torna il BIP a RomaTorna il BIP a Roma

Tornano, dopo sette mesi di pausa, gli appuntamenti mensili de La Casa di Cartone alla ricerca dei Beni Immateriali Primari: BIP.

 Musica, arte intrattenimento e condivisione per rifiutare i luoghi comuni, riempire i vuoti che troppo spesso ristagnano ai margini della nostra società e dire no a politiche meramente assistenzialistiche per il reinserimento di chi vive in fasce di vulnerabilità.

(cliccare per la gallery)

Bip nasce nel 2010 sull’onda dell’evento nazionale e internazionale la Notte dei Senza Dimora che ogni anno nella giornata mondiale O.N.U. di lotta contro la povertà (17 ottobre), richiama l’attenzione sul sociale e le problematiche dei senza fissa dimora. Ma non basta una Notte sola per denunciare e informare, così come non bastano cene e coperte per risolvere il disagio abitativo che spesso è divenuto prima di tutto un disagio esistenziale. Per questo La Casa di Cartone il 17 di ogni mese cerca di ricostruire una piazza ideale dove possano convergere operatori di settore, artisti, volontari, senza dimora e gente comune per guardarsi finalmente in faccia e scoprire che forse “l’altro” non è poi così diverso.

(cliccare per la gallery)

E si riparte, nel salone del centro notturno Madre Teresa di Calcutta, dal one-man-band Spooky, al secolo Giulio Allegretti, lo stesso artista che aveva inaugurato la stagione 2010-2011 per ricreare l’atmosfera di grande familiarità ed entusiasmo del primo BIP.

Blues, country, latina, gitana, folk sono come cavalli che cavalca nelle sue creazioni rivisitando e attualizzando questi generi con una chiave totalmente personale che apre la porta di una stanza colma di strumenti musicali, tra cui banjo, campanelli, maracas e suoni sperimentali come una 24 ore, scatole di latta, che percuote a tempo utilizzando dei pedali mentre suona con le mani e canta.

 Giulia Leporatti e Angela Vicino 




There are no comments

Add yours

four × five =