Liberi Nantes e Shoot for Change / Si parte

E’ ufficiale.

E’ partito il progetto di collaborazione con l’Associazione Liberi Nantes .
Lo abbiamo annunciato ieri, insieme al Presidente dell’Associazione Gianluca di Girolami ed agli amici di The Hub Roma (che ha consentito la reciproca conoscenza).

CHI SONO E COSA FANNO

La Liberi Nantes Associazione Sportiva Dilettantistica nasce nel 2007 grazie all’iniziativa di un gruppo di amici ed ha come fine statutario quello di promuovere, diffondere e garantire la libertà di accesso all’attività sportiva a quelle donne e a quegli uomini che per i motivi più differenti, ma sempre e comunque drammatici e laceranti, hanno dovuto lasciare il proprio paese e i propri affetti, per scappare da qualcosa o da qualcuno che nega loro la dignità di esseri umani e la libertà di poterlo esprimere senza rischiare di subire ritorsioni, traumi e violenze, spesso inaudite.

(photo: Antonio Amendola)

(photo: Antonio Amendola)

Questo popolo di donne, di uomini e di bambini, arriva da noi avendo spesso come unico bagaglio l’ansia della fuga e il dramma del non ritorno. È un popolo che si muove tra terra e mare, lungo le rotte del traffico di esseri umani, un popolo che migra alla ricerca di una terra dove andare, di un luogo dove fermarsi e ricominciare. Rifugiati, Richiedenti Asilo, in due parole migranti forzati, coloro che sono obbligati a partire e ai quali è impedito di tornare.

Queste vite sono vite in continua emergenza, vite senza quotidianità, dove ogni frammento, ogni scheggia di normalità può contribuire a ricostruire altrove, nel nostro caso in Italia, quella vita dignitosa e libera a cui ognuno di noi deve avere diritto e che nei loro paesi, invece, viene negata.

L’IMPEGNO DI SHOOT FOR CHANGE S4C

 Ogni popolo, almeno una volta nella propria storia, è dovuto fuggire da qualcosa o da qualcuno. Dare asilo a chi lo chiede è un gesto a cui nessuno dovrebbe sottrarsi, perché segna la differenza tra civiltà e inciviltà.

Gli amici di Liberi Nantes sono fermamente convinti che lo sport, nella sua essenza originaria, abbia la forza e la capacità di ridurre le distanze e di abbattere le barriere. E lo siamo anche noi di S4C ovviamente. E siamo anche convinti che la fotografia abbia la potenza di mostrare e congelare nel tempo tutto questo…

(photo: Antonio Amendola)

(photo: Antonio Amendola)

Liberi Nantes nasce per dare asilo attraverso lo sport, convinti che si può accogliere chi ne ha bisogno anche su un campo di calcio, in una palestra o tra le corsie di una piscina, perché ritornare a giocare è, per certi versi, ritornare a vivere, davvero.

S4C ci sarà e lo racconterà.

Racconteremo storie. Storie individuali di quanti sono fuggiti da situazioni drammatiche nei loro Paesi ed hanno affrontato viaggi allucinanti per arrivare in un Paese che ancora usa la parola “clandestino”. Storie di chi ha trovato nello sport un’evasione dalla povertà e dall’invisibilità.

Racconteremo, fotograficamente, storie di chi non può essere fotografato per ragioni di sicurezza. Daremo visibilità all’invisibilità. O, almeno, ci proveremo…

ABBIAMO BISOGNO ANCHE DI VOI

Nelle prossime settimane vi faremo sapere di più. La line-up dei fotografi S4C per il progetto è già piuttosto nutrita ma c’è ancora posto.

Fatevi sotto se avete voglia di unirvi a noi per questo progetto!

Scrivete qui o a a.amendola@gmail.com , a.amendola@shoot4change.net , e riportate nell’oggetto LIBERI NANTES.

Antonio/S4C

[vsw id=”DH15Mi1qWac” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”] [vsw id=”859ehZ-XnjQ” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

 

(SEGUITECI ANCHE SUL NOSTRO BETA SOCIAL NETWORK!)




There are 2 comments

Add yours
  1. aldo frezza

    a disposizione per collaborare.
    Parlo anche a nome di Anna, che hai conosciuto alla presentazione.
    Ciao


Post a new comment

fifteen + 19 =