Congo: dalla Terra, la Vita (S4C con VIS)Congo: dalla Terra, la Vita (S4C con VIS)

Collaboriamo da tempo con il VIS (Volontariato Internazionale per lo Sviluppo) e quando – qualche settimana fa – ci hanno chiesto di “accompagnarli” nella Repubblica Democratica del Congo, ultimo paese nella classifica dell’Indice dello Sviluppo Umano delle Nazioni Unite, non ci abbiamo pensato due volte. Ed è così che Paolo Cardone si è imbarcato in un viaggio che credo abbia cambiato molto anche lui stesso. Nei suoi scatti, Paolo ha raccontato il progetto del VIS   “Dalla Terra, la Vita” insieme ai Salesiani nei villaggi di Shasha e Nyangoma.

(cliccare per una selezione degli scatti di Paolo Cardone)

Dal 23 al 29 aprile sarà possibile donare con un sms solidale del valore di 2 euro o con chiamata da rete fissa al numero 45509 grazie ai gestori di telefonia aderenti alla campagna VIS http://www.volint.it/vis/dalla-terra-la-vita). Una campagna di raccolta fondi a favore del progetto VIS “Dalla Terra, la Vita” per promuovere il sostegno integrato alle comunità delle aree rurali dei villaggi di Shasha e Nyangoma: da un lato la creazione di opportunità economiche e lavorative nel settore agricolo per gli adulti, dall’altra l’educazione e la formazione per  i bambini e le persone più vulnerabili della comunità. A partire dal miglioramento della gestione della terra, si vogliono aumentare le opportunità economiche e lavorative per i contadini, capitalizzare il sapere tradizionale e combinarlo con una formazione professionale agricola di qualità,  offrendo più opportunità educative ai giovani, con lo scopo globale di migliorare le condizioni di vita delle comunità locali e renderle protagoniste del loro sviluppo. Questa è la campagna di raccolta fondi. Siamo tutti chiamati a contribuire, e lo faremo. Per quanto riguarda Shoot4Change, si tratta di un’ulteriore conferma che non è difficile ‘entrare’ in una storia. Il difficile è uscirne. Ma in senso buono. Durante il suo breve viaggio in Congo, Paolo pubblicava sulla sua pagina Facebook alcuni primi scatti; e ci ha subito incantati.

(cliccare per una selezione degli scatti di Paolo Cardone)

La sera prima della partenza ci siamo visti, abbiamo cenato insieme ed abbiamo parlato di cosa si aspettava. Probabilmente non quello che poi ha effettivamente visto e toccato con mano. I suoi scatti trasudano empatia, simpatia, emozione. E un senso di….voglia di tornare. Mai come questa volta, una cosa è certa. Non abbiamo finito di raccontare quelle (belle) storie. Come al solito AA [iframe http://www.s4c.it/slides/congopaolocardone 100% 800px]

Collaboriamo da tempo con il VIS (Volontariato Internazionale per lo Sviluppo) e quando – qualche settimana fa – ci hanno chiesto di “accompagnarli” nella Repubblica Democratica del Congo, ultimo paese nella classifica dell’Indice dello Sviluppo Umano delle Nazioni Unite, non ci abbiamo pensato due volte. Ed è così che Paolo Cardone si è imbarcato in un viaggio che credo abbia cambiato molto anche lui stesso. Nei suoi scatti, Paolo ha raccontato il progetto del VIS   “Dalla Terra, la Vita” insieme ai Salesiani nei villaggi di Shasha e Nyangoma.

(cliccare per una selezione degli scatti di Paolo Cardone)

Dal 23 al 29 aprile sarà possibile donare con un sms solidale del valore di 2 euro o con chiamata da rete fissa al numero 45509 grazie ai gestori di telefonia aderenti alla campagna VIS http://www.volint.it/vis/dalla-terra-la-vita). Una campagna di raccolta fondi a favore del progetto VIS “Dalla Terra, la Vita” per promuovere il sostegno integrato alle comunità delle aree rurali dei villaggi di Shasha e Nyangoma: da un lato la creazione di opportunità economiche e lavorative nel settore agricolo per gli adulti, dall’altra l’educazione e la formazione per  i bambini e le persone più vulnerabili della comunità. A partire dal miglioramento della gestione della terra, si vogliono aumentare le opportunità economiche e lavorative per i contadini, capitalizzare il sapere tradizionale e combinarlo con una formazione professionale agricola di qualità,  offrendo più opportunità educative ai giovani, con lo scopo globale di migliorare le condizioni di vita delle comunità locali e renderle protagoniste del loro sviluppo. Questa è la campagna di raccolta fondi. Siamo tutti chiamati a contribuire, e lo faremo. Per quanto riguarda Shoot4Change, si tratta di un’ulteriore conferma che non è difficile ‘entrare’ in una storia. Il difficile è uscirne. Ma in senso buono. Durante il suo breve viaggio in Congo, Paolo pubblicava sulla sua pagina Facebook alcuni primi scatti; e ci ha subito incantati.

(cliccare per una selezione degli scatti di Paolo Cardone)

La sera prima della partenza ci siamo visti, abbiamo cenato insieme ed abbiamo parlato di cosa si aspettava. Probabilmente non quello che poi ha effettivamente visto e toccato con mano. I suoi scatti trasudano empatia, simpatia, emozione. E un senso di….voglia di tornare. Mai come questa volta, una cosa è certa. Non abbiamo finito di raccontare quelle (belle) storie. Come al solito AA [iframe http://www.s4c.it/slides/congopaolocardone 100% 800px]




There are 3 comments

Add yours
  1. Paolo Cardone

    Devo ringraziare voi tutti per la fiducia datami e soprattutto per il fatto che, senza di voi non avrei (ancora) conosciuto l’Africa, ed e’ proprio vero, ti prende.
    Ci tornero’, saremo ancora da quelle parti a raccontare quello che succedera’, i miglioramenti che davvero noi tutti ci aspettiamo per quelle persone che, hanno avuto “solamente” la sfortuna di essere nati lí.
    Il nascere e’ un caso, come anche il luogo, ricordiamocelo sempre.
    😉

  2. Antonio/S4C

    Dici bene, Paolo. Nascere è un caso. Ed è quello che mi affascina viaggiando. Vedere quello che saremmo potuti essere noi…per un semplice caso.

    Hai ragione, ricordiamocelo.
    a


Post a new comment

twenty − four =