L’arte non ha dimora

Un nuovo BIP a Roma (17 maggio 2011)

Centro notturno di accoglienza “Madre Teresa di Calcutta” Via Assisi, 39 – Roma

Mani che battono il ritmo a suon di musica, allegria, spensieratezza e condivisione. Il sesto appuntamento di BIP – BENI IMMATERIALI PRIMARI, “L’arte non ha dimora”, il progetto culturale dell’Associazione di Promozione sociale La casa di cartone, si è dimostrato all’altezza delle aspettative ed è stato vissuto, come al solito, con allegria dagli ospiti del Centro notturno “Madre Teresa di Calcutta”.

(clicca per la galleria)

Il circuito dell’assistenza, spesso, si occupa di fornire solamente beni primari di tipo materiale, ma reintegrare una persona che da tempo ha vissuto nell’invisibilità generale significa metterla anche in un contesto relazionale che promuova il dialogo e la conoscenza.

(clicca per la galleria)

Sulla scia della Notte dei senza dimora, appuntamento del 17 ottobre di ogni anno, La casa di cartone chiama artisti di ogni risma per offrire uno spettacolo di arte performativa a persone che vivono in uno stato temporaneo di disagio. La serata è, inoltre, aperta ad un pubblico interessato: entrare in luoghi solitamente rimossi significa anche erodere un po’ del silenzio che circonda questi spazi.

Sul palco di questa sesta serata un trio davvero particolare. Francesco Manfredi, cantante, chitarrista e clarinettista, Gabriele Paperini, cantante e contrabbassista e Pompeo Silvestre alla chitarra hanno portato sul palco note e voci che si collocano nella musica cantautoriale italiana.

Con ironia e originalità cantano di gipponi, di barbe lunghe, di provoloni, ma anche del mondo che cammina in fretta, di treni a Parigi e e di amori non dimenticati. Atmosfere allegre ma anche surreali che rientrano in una vita fatta di normalità, gusto e sensibilità.

Anche questa volta Shoot4Change c’era con  Angela Vicino e Giulia Leporatti.

[CLICCA QUI PER LA GALLERY FOTOGRAFICA]

(clicca per la galleria)




There is 1 comment

Add yours

Post a new comment

4 × one =