LA NOTTE DEI SENZA DIMORA

Fate bene attenzione, è un’iniziativa molto bella.

Il 17 ottobre l’ONU festeggia la giornata mondiale contro la povertà.

In tutto il mondo ci saranno manifestazioni ed eventi e, per quanto ci riguarda, seguiremo quelli dell’organizzazione Terre di Mezzo che, con la Notte dei senza dimora, sal 2000, raduna nelle piazze delle nostre città migliaia di
persone munite di sacco a pelo insieme a quelli che con un nome che usiamo per dargli una cinica ed egoistica “dignità” continuiamo a chiamare homeless. Invece del piu’ semplice ed immediato…senza tetto. Senza tetto! Senza neanche un tetto sulla testa…

Dormire in piazza, sotto le stelle: un atto provocatorio per dire no alla povertà, un gesto di solidarietà dedicato a chi non ha, appunto, un tetto sopra la testa.

L’EVENTO

La Notte dei senza dimora è un’iniziativa popolare di partecipazione. Far vivere ai cittadini, seppur per una
notte, la vita di strada (dormire sull’asfalto, disturbati dalle luci, dai rumori, dalle scomodità) insegna molto
a chi decide di partecipare, aumentando la  comprensione nei confronti dei senza dimora. La presenza di tante persone della società civile che compiono questo gesto semplicissimo stupisce e muove la stampa.

Inoltre, la manifestazione è legale e autorizzata: non si occupa abusivamente la piazza, ma si richiedono i necessari
permessi all’amministrazione comunale e alla questura. Ogni anno partecipano all’evento anche decine di associazioni che operano nel territorio, allestendo in Piazza una vera e propria “cittadella” del volontariato,
a cui chiunque si può rivolgere per ottenere informazioni e dati sulla grave emarginazione oppure
avvicinarsi e coinvolgersi nelle loro attività.

Il tutto senza dimenticare che si tratta anche una grande festa: prima di infilarsi nel sacco a pelo, si può
gustare il cibo offerto dalle associazioni e lanciarsi nelle danze, lasciandosi travolgere dai ritmi della musica suonata in piazza da artisti, più o meno famosi, che offrono tempo e talento per la “causa” della Notte.

SHOOT FOR CHANGE, OVVIAMENTE, CI SARA’.

Speriamo di documentare alla nostra maniera queste magnifiche iniziative… Siete tutti invitati a partecipare e ad inviare le vostre foto. Tra l’altro, abbiamo saputo che e’ previsto una specie di concorso per i migliori racconti delle nottate. Quindi…fatevi sotto.

Intanto alcuni dettagli…

LA NOTTE A MILANO:

La Notte dei Senza Dimora a Milano si svolge storicamente in P.zza Santo Stefano, nel sagrato dell’omonima chiesa, Cappellania dei Migranti della città. Ogni 17 ottobre la Piazza viene allestita per accogliere, in
una sola serata la CENA: un pasto caldo offerto dalle associazioni e da condividere senza dimora e partecipanti, seduti fianco a fianco.
le ASSOCIAZIONI: sul perimetro della Piazza vengono installati gazebi sotto i quali trovano sistemazione gli
stand delle associazioni che in città e provincia si occupano di grave emarginazione. Su un lato del sagrato
vengono anche parcheggiati i camper delle unità mobili, aperte al pubblico per una sera.

lo SPETTACOLO: davanti alla chiesa viene montato un palco, sul quale si esibiscono cantanti, cabarettisti e attori, che si mettono in gioco per un obiettivo comune, donando il loro tempo e parlando a tutto campo di grave emarginazione col pubblico.

i SACCHI A PELO: a mezzanotte, la musica si spegne e tutti srotolano il proprio sacco a pelo sul selciato della chiesa, pronti per la Notte all’addiaccio.
A Milano, per la terza edizione, la Notte sarà organizzata da una cordata di associazioni che si impegnano
a dare continuità alla manifestazione con eventi culturali a tema durante tutto l’anno. “Quelli della
Notte”: una vera rete operativa per tenere viva l’attenzione e fare in modo che la Giornata ONU di lotta
alla povertà non rimanga una data isolata e una celebrazione fine a se stessa. I capofila della rete sono:
Insieme nelle Terre di Mezzo, Cena dell’Amicizia, Ronda della Carità, Croce Rossa Italiana – Comitato
Provinciale di Milano, Casa di Gastone e Progetto Arca Associazione Sportiva e Culturale Nuova MultiEtnica ONLUS.

nsfd_locandina7.10.09-okA ROMA:

Sarà piazzale del Verano ad ospitare la IX edizione della Notte dei senza dimora  a Roma. Sabato 17 ottobre, in occasione della giornata mondiale ONU di lotta alla povertà, torna in piazza la storica manifestazione promossa da Insieme nelle Terre di mezzo Onlus ed organizzata dal coordinamento delle associazioni che aiutano le persone senza dimora.

Ricco il programma della serata. Ad aprire la manifestazione una cena offerta da alcune parrocchie che da tempo operano per le strade capitoline portando un sostegno ai poveri, accompagnata dalle coinvolgenti note della Banda popolare di musica di Testaccio. A seguire un importante momento di riflessione con interventi sul disagio. Aldo Morrone, Direttore dell’Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti e per il contrasto delle malattie della povertà ed Antonio Mumolo, Presidente dell’Associazione Avvocato di strada Onlus, daranno una testimonianza del loro encomiabile lavoro con gli emarginati. Si passa, così, alla letteratura con un concerto letterario intitolato ‘fanculopensiero’ di Maksim Cristan e, dalle parole alla musica, la Banda dei poeti estinti, un gruppo di giovani artisti emergenti, il cui repertorio spazia dal new folk alla canzone d’autore.

A mezzanotte, poi, tutti in sacco a pelo per prepararsi a dormire in piazza.

Quest’anno la “Notte dei senza dimora” aderisce alla Campagna del Millennio delle Nazioni Unite  e promuove la mobilitazione globale “Stand Up! Take Action”  contro la povertà, i cambiamenti climatici e per il raggiungimento degli Obiettivi del Millennio. Alzarsi in piedi e stringere un nodo contro la povertà, far sentire questa voce ai governi è quello che viene chiesto alle persone presenti in piazza.

Shaker – Pensieri senza dimora lancia il concorso “Racconta la tua Notte”: a tutti coloro che saranno presenti in Piazza la notte del 17 ottobre, sarà data la possibilità di scrivere la propria esperienza in forma narrativa e di inviarla alle redazione di Shaker e di Terre di Mezzo, i giornali di strada rispettivamente di Roma e Milano coinvolti nell’evento. I lavori migliori, selezionati da una giuria, saranno pubblicati dalle testate. Per maggiori informazioni e per il bando www.shaker.roma.it

Per informazioni:

http://lanottedeisenzadimora.wordpress.com/

Vi lascio con questo fantastico video che mi ha ispirato nell’avvio di Shoot for Change. E’ STAND BY ME suonata e cantata da artisti di strada che non si conoscono e che vivono in diversi continenti. Uno strepitoso messaggio, da brividi, di ottimismo.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=Us-TVg40ExM]




There are 2 comments

Add yours

Post a new comment

3 × three =