Guillermo Luna

 [ENGLISH excerpt: Today we introduce new Shoot4Change photographer Guillermo Luna. 40 years old, argentinian photoreporter, living in Rome, Italy since 2000. Guillermo has en extensive experience in social documentary and conflicts reportages. He spent several years in Argentina’s Tierra del Fuego and in the Caucasus area. We present here two brief videoclips of ongoing projects in Georgia (one of them, Anime Ferite – Wounded Souls, is about a mental Institution in Georgia). We already had the chance to work together with Guillermo. Apart being a very talented photographer and reporter, he’s a great man who strongly believe in the importance of pursuing and telling important stories]

 

Oggi ho il piacere di presentare un “nuovo” fotografo di Shoot 4 Change, Guillermo Luna, che – dopo averci “scoperti” – si è subito reso disponibile a condividere parte del suo tempo professionale e della sua grande creatività e tecnica fotografica.

Abbiamo già lavorato insieme ed oltre che un ottimo professionista, è una persona speciale che non si risparmia, dando tutto per seguire e raccontare storie importanti.

Guillermo è nato e cresciuto a Funes, Argentina, nel febbraio del 1970. Comincia a lavorare in Argentina nel campo della fotografia commerciale e pubblicitaria, ritrattistica e fotoritocco. Nel 1996 realizza il suo primo reportage sulla raccolta del cotone degli aborigeni Pilagàs, nel nord dell’Argentina e da quel momento focalizza il proprio lavoro sulla fotografia sociale e i reportage con particolare attenzione per l’uomo e il proprio ambiente sociale.

(clicca per un breve portfolio di immagini)

Nel 1997 si trasferisce in Terra del Fuoco, dove vive per tre anni lavorando per diversi giornali locali testimoniando la crisi argentina dai luoghi più estremi e isolati.

Dal 2000 vive e lavora in Italia (dove collabora con diverse agenzie e testate giornalistiche internazionali). Nel 2005 inizia una serie di reportages nella regione Caucasica che diventa un work in progress che arriva sino ad oggi.

(clicca per un breve portfolio di immagini)

Ed è proprio con due brevi clip che lo introduciamo oggi. Si tratta di anticipazioni di progetti in corso.

Anime Ferite” è un progetto avviato nel 2005 sulla malattia psichica  principalmente in paesi della ex URSS. Un tema forte ed intenso che Guillermo analizza con un bellissimo tocco ed una maestria nella gestione delle immagini e dei colori, che rafforzano la sensazione di abbandono e sofferenza di malati che spesso (molto spesso) non riescono a ricevere le cure giuste per ignoranza della diagnosi.

[vsw id=”hl1CPu4s4CM” source=”youtube” width=”525″ height=”444″ autoplay=”no”]

La Casa della Nonna, Tbilis, Georgia 2010“, invece anticipa un progetto di educazione e sostegno per bambini sfollati durante la guerra russo-georgiana del 2008. Lo slide show racconta i preparativi dei ragazzi per una opera di teatro. E’ solo un estratto di una storia molto più complessa ed articolata che più avanti racconteremo…

[vsw id=”hQ31xXyVdD0″ source=”youtube” width=”525″ height=”444″ autoplay=”no”]

Il Team di Shoot4Change si arricchisce ogni giorno e ormai conta centinaia di fotografi in tutto il mondo. Ma c’è ancora posto per tanti. Tanti quanto sono tante le storie che abbiamo intenzione di raccontare….

Antonio Amendola

(clicca per un breve portfolio di immagini)




There is 1 comment

Add yours
  1. Romina Remigio

    COMPLIMENTI…..GRAN BEI LAVORI, QUALCOSA AVEVO GIà VISTO..E I NUOVI SONO ALTRETTANTO INTERESSANTI..MA CONOSCO GUILLERMO..è UN PROFESSIONISTA!
    UN ABBRACCIO


Post a new comment

four × one =