Cosa abbiamo visto tra le righe

Si è conclusa la manifestazione “Biografia di un continente: Africa 1960-2010″, dedicata al cinquantenario delle indipendenze, organizzata da Officina Griot in collaborazione con Internazionale.

Shoot 4 Change, media partner dell’iniziativa, è stato presente nel corso dei tre giorni con diversi fotografi. Abbiamo visto, ascoltato, imparato tanto.

Soprattutto, abbiamo apprezzato un approccio diverso dal solito ad un tema difficile, ricco, enorme come l’Africa. E siamo stati stimolati dall’iniziativa WikiAfrica, alla quale l’Officina Griot ha dedicato un workshop il 6 ottobre.

Nato nel 2006 da una collaborazione tra Wikimedia Italia e la Fondazione lettera27 Onlus,  WikiAfrica www.wikiafrica.org è un progetto volto a ampliare la presenza dell’Africa su Wikipedia attraverso iniziative di vario tipo (network, ricerche, pubblicazioni, incontri). L’obiettivo è di ottenere 30.000 “voci africane” in diverse lingue  su Wikipedia e una rete di risorse umane, africana e mondiale, che proseguirà autonomamente generando a sua volta nuove reti.

L’idea di generare, diffondere, condividere e co-creare contenuti di qualità sull’Africa è affascinante. L’utilizzo, poi, di licenze Creative Commons può essere la chiave di svolta per generare ed accelerare il processo.

Anche a tal fine, tutte le immagini scattate nel corso della manifestazione, da parte di Shoot 4 Change, sono disponibili alla riutilizzazione tramite l’adozione della licenza libera Creative Commons Attribution Share-Alike (CC-BY-SA).

[clicca QUI per gli highlights dei tre giorni / clicca QUI per tutti gli scatti]

Abbiamo letto una straordinaria citazione di Plinio il vecchio, entrando nella libreria Griot: “Dall’Africa c’è sempre qualcosa di nuovo“.

Aveva ragione.

AA




There are no comments

Add yours

two × two =