Prime – Rifugiati nella musica

Roma, quartiere popolare in zona Centocelle.

E’ qui che Prime Italia, associazione ormai amica di S4C da tempo, organizza un percorso con i migranti che vede protagonista la musica.
Ogni lunedì e sabato un gruppo di ragazzi provenienti dai più disparati paesi del mondo si riunisce guidati da una psicaologa e si raccontano. Raccontano le proprie vite, i propri percorsi, le proprie esperienze. Il frutto di questi incontri diverrà poesia, prosa, e quindi musica. Dopo un paio d’ore ci spostiamo nella sala di registrazione. Uno spazio piccolo, in cui tutti sono vicini, fisicamente e nell’anima. E si suona, si improvvisa, ognuno a modo suo, ognuno con il suo stile, con il suo strumento.

E’ proprio il caso di dirlo, è tutta un’altra musica!!

Roma-Prime Rifugiati nella Musica-Marzo 2013

(clicca sulla foto per la galleria completa)

 

S4C è andato a scovare questo piccolo grande progetto e lo sta documentando. Un percorso che vedrà la realizzazione di un reportage completo e di un video con le testimonianze dei partecipanti e degli esperti che li seguiranno. Intanto godiamoci insieme le prime foto.

Per Prime questo è solo l’inizio. Sono in cantiere, pronti al via, altri due laboratori. Uno di apicultura, l’altro di cucito. E S4C sarà lì a sostenerli.

[Antonio “Emme” Marcello/S4C]




There is 1 comment

Add yours

Post a new comment

10 + 4 =